• Gioielli unici realizzati a mano

    Gioielli e Chimica


    Durante il corso di orafo ho imparato l'incisione con il bulino, e anche l'incisione per l'incastonatura di gemme.. però mi son sempre piaciute le targhette incise con dei disegni o delle scritte, e navigando su internet tra i vari siti nonsisaccome trovati, mi sono imbattuta su un acido per creare i tracciati per le basette elettriche.. allorchè ho iniziato una luuunga ricerca per il fai da te :D e ho scoperto che le sostanze che normalmente abbiamo in casa possono trasformarsi in veri e propri acidi corrosivi altamente pericolosi. Alchè mia madre, avendo paura che io utilizzassi zolfo e sostanze chimiche dannose, s'è trovata a vedermi usare acqua ossigenata e acido cloridrico e un pennarello nero.. e tutta contenta ha esclamato "oooh finalmente hai iniziato ad usare disinfettanti!!" AHAHHA e chi non se l'è fatta una risata?!!?!? XD
    Ma la cosa "divertente" è stata quando dopo aver tirato fuori dall'acido la targhetta l'ho messa nello zolfo senza lavare le pinze... e s'è creata una nuvola nera di non so cosa che ha reso l'ossidazione di alcuni anelli argentata :D CHEFFICATAAA ho detto.. ma poi ho scoperto che ho disintegrato l'alluminio che era presente nelle pinze... hihihih.. mi sa che è meglio che mi sto buona e faccio le cose con mooolta cautela..
    Comunque sia, questa divertentissima giornata ha dato vita a questo...


    Un ciondolo nato come prova, ma il primo di una lunga serie di targhette incise. 
    I disegni sono in rilievo, poichè l'acido ha corroso tutt'intorno.
    La gocciolina di quarzo rosa rende il tutto molto più soffice, quasi romantico, come se quelle spirali fossero quasi delle nuvole..






    14 commenti:

    1. si è stupendo!!!
      speriamo che sia davvero il primo di una lunga serie...
      ciao Grazia

      RispondiElimina
    2. Che genialata! Le grandi scoperte nascono per caso. Continua a sperimentare!
      ;) Federica
      fedulab.blogspot.com

      RispondiElimina
    3. WoW! Non vedo l'ora di vedere i seguenti perchè questo è meraviglioso! Bravissima!

      RispondiElimina
    4. bello bello!! adoro il metallo inciso in quel modo :))
      ...e sapessi quanto piace sperimentare a me!
      solo che non arriverò mai ai tuoi livelli: troppa fifa!! :))

      brava!

      RispondiElimina
    5. strepitoso esperimento...non ho idea di come si realizzi questa cosina qui ma sbavoooougualmente!^_^ braverrima

      RispondiElimina
    6. Meraviglioso! Mi piacerebbe sapere come hai disegnato i riccioli e come li hai protetti dall'acido! Se è un segreto, ti capisco...
      Monica

      RispondiElimina
    7. A volte penso che non sono capace di scrivere né di farmi capire... nel post dico esplicitamente "avendo paura che io utilizzassi zolfo e sostanze chimiche dannose, s'è trovata a vedermi usare acqua ossigenata e acido cloridrico e un pennarello nero". Non credo affatto di aver posto la cosa come se fosse un segreto, anzi, non ci ho pensato su nemmeno due volte e ho scritto una mail privata a Monica spiegandogli il procedimento passo passo, dicendole che appena sistemate le dosi esatte ne avrei creato un tutorial. Se avessi considerato questo lavoro un segreto, mi sarei limitata ad esporre solo la foto.

      RispondiElimina
    8. mamma mia tutto ciò che fai, entra nel mio adorato stile! sei bravissima! complimenti!
      NadirAmal

      RispondiElimina
    9. sei bravissima, mi piace tantissimo quello che fai, ammiro molto le persone con le tue capacità...io per ora mi fermo allo smartellamento, ma le vie della creazione sono infinte :)
      complimenti davvero!

      RispondiElimina
    10. Ciao, Ho scoperto il tuo blog attraverso Monica (ca dei duchi). Questo ciondolo è bellissimo, complimenti!!!!! E' da un po che vedo e mi chiedo come si possano fare queste meraviglie, ora ho letto che farai un tutorial su questa tecnica: lo aspetto con ansia :-)

      RispondiElimina
    11. io ho trovato Questo:

      http://www.jewelrylessons.com/tutorial/cheap-and-easy-way-etch-copper-and-brass

      credo che sia piu o meno la solita procedura, non so'...2 parti di perossido d'idrogeno (acqua ossigenata) ed una parte di acido cloridrico (acido muriatico)parla anche di trasferire il disegno con il ferro da stiro...ho sorvolato e son passata al solito immancabile pennarello indelebile...sto facendo delle prove, se vuoi ti posto quello che ne è venuto fuori,
      tu ne hai fatte altre?

      RispondiElimina
    12. Chefficata!!!..a casa ho tutti gli ingredienti per fare la piccola chimica anch'io..starò attenta alle pinze e proverò appena posso questo esperimento sulle lamine di rame che ho appena ricevuto! ciao ciao e grazie per aver condiviso i tuoi esperimenti e pensieri! Helena

      RispondiElimina
    13. Bello! mi piace moltissimo. Brava!

      RispondiElimina